Museo del Legno
Via Erizzo 95, Montebelluna (Tv)


La passione per il legno d’epoca, la frequentazione di località ricche di tradizione nell’impiego del legno, ha portato gli Scandiuzzi al recupero di autentiche rarità lignee, abbandonate in case e castelli antichi. Da queste premesse è nato il Museo del Legno.

Una selettiva opera di recupero, iniziata negli anni Sessanta da Tarcisio Scandiuzzi, in località ricche di tradizione nella lavorazione del legno, e proseguita sino ai giorni nostri, ha consentito la creazione di un Museo ricco di rarità lignee. Che si tratti di ambienti configurati nella ricostruzione originale oppure di reperti smontati, tutti conservano il fascino dell’arredamento storico e del legno vissuto.

Nel Museo sono conservati ed esposti: parti, campioni, pannelli travature per soffitti decorati o dipinti, con elementi databili tra il 1400 e il 1700; boiseries di varie epoche che documentano una storia abitativa di dieci secoli; una ricca collezione di porte in legno con esemplari di epoche diverse, comprese tra il 1200 e il 1800, provenienti da castelli e palazzi nobiliari, ma anche da comuni abitazioni; tra queste alcune porte del 1200, di dimensioni particolari, rappresentano un autentico documento antropologico; elementi d’arredo e di decorazione.

Per informazioni e contatti:

www.scandiuzzi.eu

info@scandiuzzi.eu

Scandiuzzi Ars et Lignum è una:



Vai alla scheda completa nella sezione "Galleria dei Mecenati"

Allegati